Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Stop alla plastica!
Carpi | 19 Maggio 2019

Sicuramente conosceranno Greta Thunberg, che ha soltanto tre anni più di loro, i 21 studenti della 2A della Scuola secondaria di primo grado Alberto Pio che si sono aggiudicati la vittoria della quarta edizione del Corepla School Contest. Al progetto didattico organizzato da COREPLA - Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica hanno gareggiato oltre 100 classi provenienti da Emilia Romagna, Marche, Toscana e Umbria. Tre le prove: un quiz da 10 domande sui temi della raccolta differenziata, del riciclo, dell’economia circolare e delle materie plastiche; l’ideazione di un meme, ovvero un’immagine divertente adatta alla condivisione sui social media, per sensibilizzare circa l’importanza della raccolta differenziata; la scrittura e produzione di un videoracconto sul tema della raccolta e del riciclo degli imballaggi in plastica. I ragazzi e le ragazze delle Pio hanno utilizzato, per il proprio video, il bel giardino della loro scuola, creando un video divertente ora su YouTube. Una soddisfazione anche per la docente Giusi Parretta che sottolinea come i suoi studenti siano sensibili ai temi ambientali: “sono ragazzi di Carpi e dunque per loro la raccolta differenziata è una cosa normale. Dopo le ricerche svolte per questo lavoro hanno autonomamente deciso di eliminare la bottiglia d’acqua di plastica e ognuno ha acquistato una borraccia. Non solo: ora anche altre classi e i colleghi stanno adottando lo stesso metodo. Ci tengo a ringraziare personalmente la dirigente scolastica Rossana Rinaldini, che ha autorizzato il progetto, e i collaboratori scolastici che hanno contribuito alla sua realizzazione, raccogliendo la plastica per una settimana, per farci così rendere conto di quanta ne viene prodotta anche soltanto in pochi giorni di attività a scuola”.

Oltre alla soddisfazione per la vittoria, a ogni studente è stato regalato un tablet, mentre alla scuola sono andati 500 euro.

Marcello Marchesini


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie