Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Da Carpi a Caserta: un’estate di legalità
Carpi | 18 Giugno 2019

Contribuire a diffondere nella popolazione una cultura fondata sulla giustizia sociale, contro la violenza, il privilegio e il ricatto, rimarcando la volontà di essere protagonisti e tradurre tale impegno in un’azione concreta. Sono questi gli obiettivi di E!State Liberi! il campo di volontariato e impegno civile (promosso dal Presidio Libera Peppe Tizian di Carpi, in collaborazione con il Coordinamento regionale Emilia-Romagna di Libera, il patrocinio del Comune di Carpi e il sostegno della Fondazione Casa del Volontariato) che si svolgerà a Maiano di Sessa Aurunca, nel casertano, dal 19 al 25 agosto, e rivolto a dieci persone residenti a Carpi e nelle zone limitrofe, con particolare attenzione alla fascia compresa tra i 18 e i 30 anni.   “Un progetto di rete - sottolinea Paolo Lodi, del Presidio Libera di Carpi - che punta a far conoscere ai ragazzi come, in terre segnate dalla violenza delle mafie, si possano attuare strategie di resistenza e impegno per una società diversa, in cui giustizia e legalità non siano parole vuote di significato”. Il Campo si svolgerà sul bene confiscato A. Varone, gestito dalla Cooperativa sociale Al di là dei Sogni: nata nel 2014 ha come finalità lo sviluppo del benessere psico-fisico della persona e l’inserimento formativo e lavorativo delle fasce svantaggiate.  A partire dal 2008, con la gestione del bene confiscato, e grazie alle attività della fattoria didattica, dell’agricoltura sociale e del turismo responsabile e sostenibile, i soggetti appartenenti alle “fasce deboli” possono trovare la dignità di nuovi percorsi di vita. Il campo sarà animato non solo dai soci e dai volontari della cooperativa, ma anche dalle associazioni, cooperative e imprese del territorio che in questi anni hanno costruito legami e realizzato sinergie.  L’esperienza si prospetta intensa, sia per l’impegno richiesto per la valorizzazione del bene che occuperà la prima parte della giornata, sia per gli incontri formativi pomeridiani, attraverso i quali verrà tracciato un percorso che aiuterà i ragazzi a calarsi nel clima della cooperativa e a conoscere la storia del territorio che li ospita.  La partecipazione, sostenuta dagli enti patrocinatori, comprende copertura assicurativa, vitto e alloggio. La domanda dev’essere inviata entro il 21 giugno a: presidio.carpi@libera.it.

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie