Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Domenica pomeriggio in famiglia!
Carpi | 07 Novembre 2012 Ai nastri di partenza la quarta edizione della rassegna - 17 le proposte in cartellone che andranno in scena dall'11 novembre al 23 febbraio 2013 - di spettacoli teatrali, film e laboratori creativi Pomeriggi animati, pensata per i più piccoli e le loro famiglie, e organizzata da Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, San Rocco Arte&Cultura, Castello dei ragazzi e Università Libera Età Natalia Ginzburg, in collaborazione con il Comune di Carpi e i tre Circoli Guerzoni, Gorizia e Graziosi. "Questa rassegna è quattro volte importante, - ha commentato Alessia Ferrari, assessore alle politiche culturali del Comune di Carpi - poiché contribuisce a dare continuità, anche dopo il sisma, a un progetto dimostratosi valido e amato dai bambini; e, ancora, perché gli spettacoli, i film e i laboratori rappresentano una delle modalità migliori per stare insieme, ed è appunto facendoci ancor più comunità che potremo superare al meglio questo difficile frangente; non secondario è poi il fatto che, per realizzare Pomeriggi animati, è stato necessario un lavoro con e sul territorio, sia per ampliare - e in alcuni casi rinnovare - i luoghi della divulgazione culturale, sia per coinvolgere un pubblico sempre più ampio e diversificato; inoltre vorrei sottolineare il vincente modello organizzativo che ha portato alla realizzazione della rassegna, con sinergie e scambi di professionalità, competenze e strumenti tra i diversi attori della programmazione culturale del territorio". La rassegna infatti, a causa dell'attuale inagibilità dell'Auditorium San Rocco, sul quale si aprirà presto un cantiere, si è spostata nei circoli che, si dimostrano sempre più, "centri nevralgici dei vari quartieri, a disposizione dell'intera città", come ha sottolineato Ada Menozzi, presidente di Ancescao Carpi. "I centri hanno spalancato porte e finestre pur di garantire il proseguimento di Pomeriggi animati, accogliendo ciò che le istituzioni propongono, senza dimenticare il valore della cultura sin dalla tenera età. Una collaborazione - ha commentato Emidia Dotti Dondi - preziosa e fondamentale che rende i centri sociali luoghi di aggregazione per tutta la famiglia". "Il nostro desiderio - ha ribadito Sergio Malavasi, presidente del Graziosi - è quello di essere vicini alla gente. Lo sforzo integrato dei tre circoli di offrire i propri spazi renderà questa rassegna ancor più capillare, comoda e alla portata di tutte le famiglie". "In questi momenti difficili - ha proseguito Giulio Lazzaretti, del Guerzoni - l'unità è l'unica forza che abbiamo a disposizione. La nostra speranza è che questo lavoro condiviso con le istituzioni possa divenire la regola. Istituzioni che, da semplici sostenitrici, si trasformano in veri e propri soggetti partecipanti". Pur con l’Auditorium San Rocco inagibile a causa del sisma, ha aggiunto Sandra Righi, direttore artistico di San Rocco Arte&Cultura, "non abbiamo voluto rinunciare a organizzare la rassegna Teatro che passione!. Speriamo, anzi, che questi spettacoli possano rappresentare uno strumento in più per quel ritorno alla normalità che tutti ci auguriamo sia il più rapido possibile. Oltre a questo, non volevamo far perdere ai più giovani l’abitudine a frequentare il teatro. Per questo, pur tra grandi difficoltà, abbiamo voluto continuare a proporre eventi di qualità, con compagnie del più alto livello e di comprovata esperienza, suddividendo le due consuete fasce d’età – dai 3 ai 7 e dai 6 ai 12 anni – e proponendo un po’ tutti i generi del teatro per ragazzi: da quello d’attore a quello di figura, passando per quello d’ombre e d’oggetti. Dato il momento particolare, abbiamo anche cercato di andare incontro alle scuole, riproponendo repliche gratuite di tutti gli spettacoli il lunedì mattina, garantendo anche il trasporto". Il programma di appuntamenti gratuiti, sarà inaugurato domenica 11 novembre, alle 16.30, da La pecora nera – una performance di teatro d’attore e d’oggetti per bambini dai 3 ai 7 anni, messa in scena dalla Compagnia Teatrodistinto di Alessandria – e si concluderà domenica 17 febbraio con uno dei classici per antonomasia, Il gatto con gli stivali, della Compagnia La Piccionaia I Carrara di Vicenza. Le domeniche saranno quella dell’11 e del 25 novembre, del 2 e 9 dicembre, 13 e 27 gennaio e, per finire, 3 e 17 febbraio. (il programma completo è consultabile sul sito www.fondazionecrcarpi.it/auditorium_rocco.asp). Accanto al cartellone di teatro, sono poi previste altre due rassegne parallele, Cinema che passione! e Laboratori che passione!, curate rispettivamente da Vera Sighinolfi per l’Università Ginzburg e da Emilia Ficarelli, direttrice de Il castello dei ragazzi. I sei pomeriggi dedicati al cinema si svolgeranno, sempre a partire dalle 16: presso il Graziosi di via Signonio nelle giornate di domenica 2 dicembre e 3 febbraio; al Gorizia in via Cuneo sabato 8 dicembre e domenica 6 gennaio quando, dopo la proiezione di Animals united arriverà, come per magia, la Befana; infine presso il Guerzoni, domenica 20 gennaio e domenica 8 febbraio con Fantastic Mr. Fox e Astro Boy. Ogni domenica ci saranno, oltre alle proiezioni, merende e sorprese per tutti. Al castello dei ragazzi sarà invece attraverso tre laboratori creativi – tutti di sabato, a partire dalle 16 – che i piccoli artisti potranno dare libero sfogo alla propria fantasia. Sabato 26 gennaio Chiara Armellini aiuterà i giovani a ricostruire i loro animali ‘da sogno’ con timbri di gomma e tempere colorate in Ti faccio a pezzetti. Sabato 9 febbraio si potrà davvero dare ali alla fantasia, creando il proprio drago con ali, pelle, denti e corna. Sabato 23 febbraio, invece, toccherà ai personaggi fantastici, agli eroi che popolano i songi chiudere il ciclo di Pomeriggi animati, con la creazione di un grande quadro materico a cura della Cooperativa sociale Giravolta. "Le proposte del Castello dei Ragazzi - ha concluso la direttrice Emilia Ficarelli - si collegano per tema e contenuto di volta in volta a film o spettacoli teatrali, in modo da avvicinare i bambini e i ragazzi a diverse forme narrative e differenti linguaggi: teatrale, filmico, letterario e ludico-creativo. In particolare i laboratori permettono di sperimentare nuove tecniche artistiche e di favorire la scoperta di novità librarie e l’incontro con illustratori e animatori capaci di coinvolgere e interagire con i ragazzi". Un programma ricco di iniziative – tutte gratuite - le più diverse, proposte allo scopo non solo di intrattenere e divertire, ma anche al fine di contribuire allo sviluppo dell’interesse culturale dei giovani e delle loro famiglie. Perché imparare con il sorriso sulle labbra è il miglior gioco che ci sia. Jessica Bianchi

Altre notize della rubrica Carpi
Tutte le notizie di questa rubrica

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie