Meteo Carpi
Il Tempo in versione PDF

Storie di ordinaria drammaticità
Carpi | 28 Aprile 2014

La crisi non molla e si moltiplicano le famiglie incapaci di far fronte alle numerose spese legate alla gestione della casa. La perdita del lavoro infatti comporta un’inevitabile contrazione del reddito che si ripercuote pesantemente sulla capacità delle persone di onorare le rate del mutuo o dell’affitto, così come le spese delle utenze e del condominio. Tra coloro che rischiano di ritrovarsi in mezzo alla strada non solo stranieri ma anche famiglie italiane e padri o madri separati. Un fenomeno preoccupante che si sta allargando sempre più anche nella nostra città. Un quadro drammatico al quale i servizi sociali faticano a offrire risposte concrete. Le quattro storie che vi raccontiamo oggi sono storie di ordinaria quotidianità. Quattro nuclei famigliari che lottano con la mancanza di liquidità e non sanno più a che santo appellarsi. C’è M. quarantenne italiana costretta a chiudere la propria attività per stare accanto a un congiunto malato ma, oggi, il lavoro part time che ha trovato non le consente di far fronte a tutte le spese. “Ho tre figli minorenni a carico - racconta - e la situazione è davvero difficile”. La famiglia vive in un appartamento in affitto “in nero”. Poi la donna scopre che il locale presto sarà messo all’asta: “ho smesso di pagare il canone di locazione ma abbiamo accumulato arretrati nel pagamento delle utenze e non so come farvi fronte”. E poi ci sono A. e R. una coppia straniera con un bimbo piccolo: lei ha lavorato in maglieria fino al 2011, lui nel settore meccanico fino a due anni fa. La crisi ha rubato loro il lavoro e con quello la possibilità di immaginare un futuro sereno: “la palazzina nella quale vivevamo aveva molti problemi. Nessuno pagava l’affitto e le rate condominiali e il proprietario, stufo, ha deciso di vendere tutto”. La coppia ha trovato un’altra sistemazione ma ha accumulato debiti per quasi 2.000 euro tra spese condominiali, utenze non pagate e un paio di affitti non onorati. “I risparmi che abbiamo messo da parte sono praticamente finiti. Non sappiamo più cosa fare”. Al coro si unisce anche la voce di G. un cinquantenne italiano, separato e inoccupato, che non riesce più a pagare i 180 euro mensili per la camera che occupa, in un appartamento condiviso con altre persone. La disperazione fa capolino anche nella vita di un’altra famiglia carpigiana la quale, dopo aver accumulato quasi 3.000 euro di debiti per affitti non pagati, si è vista arrivare l’avviso di sfratto. “E ora?” domandano con la voce rotta. “Cosa faremo?”. Tutti loro si sono rivolti a Porta Aperta per cercare aiuto, conforto e ascolto. Purtroppo, a mancare, è il lavoro e con esso il sacrosanto diritto di avere un tetto sopra la testa e la possibilità di vivere una vita dignitosa.
Jessica Bianchi
 


Altre notize della rubrica Carpi
Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie

Borsa
Più lette del mese
Onore al merito per il nostro capitano
2017-06-05

Si è celebrata questa mattina, 5 giugno, presso la caserma Emanuele Messineo di viale Tass...

Riciclo incentivante al Borgo: sconti in cambio delle bottiglie di plastica
2017-06-22

Porti le tue bottiglie in plastica, le lattine, i flaconi (vuoti) e ricevi subito in cambio buoni...

Per uno dei tre vandali del Meucci scatta il carcere
2017-06-08

Lo scorso 21 aprile, nello sconcerto generale, tre minori - un senegalese e due di origini tunisi...

Forze dell’Ordine e mezzi di soccorso in Piazzale Ramazzini
2017-06-13

Alcuni lettori ci hanno segnalato un forte spiegamento di Forze dell’Ordine e mezzi di socc...

L’uomo è stato portato a Modena e i due pitbull al Canile
2017-06-13

Forte spiegamento di Forze dell’Ordine e mezzi di soccorso in Piazzale Ramazzini questa mat...

Con Carpi è stato un vero e proprio colpo di fulmine
2017-06-22

Chi ha la bellezza davanti agli occhi ogni giorno, può rischiare, a lungo andare, di non a...

I Carabinieri salvano un 87enne da morte certa
2017-06-06

Renzo Po, 87enne carpigiano, è stato salvato dai Carabinieri: dopo essere...

Pesta la madre, il fratello e un vicino di casa: arrestato a Carpi un 32enne 
2017-06-16

Dopo aver letteralmente perso le staffe, stanotte, un giovane 32enne di Concordia si è avventato ...

Cosa resterà del Ramazzini?
2017-06-07

Il processo di fusione tra Policlinico e Ospedale civile di Baggiovara

Carpi sale a quota 270 migranti
2017-06-21

Carpi sale a quota 270 migranti. La cifra è indicata nella tabella con lo stato dell'a...

Schianto sulla Statale Motta
2017-06-12

Questa mattina, intorno alle 2,30, a Carpi, sulla Strada Statale 468 Motta un’automobile &e...

La bellezza di un sorriso
2017-06-15

Ha 32 anni Ilaria. Un sorriso largo che le illumina il viso. Di professione assicuratrice, la car...

Violento incidente stanotte sulla Romana Sud
2017-06-21

Un violento incidente si è verificato questa notte, intorno alle 4.30, sulla Romana Sud (i...

Sconto di pena per la carpigiana Catia Caliti
2017-06-16

Per 1.380 giorni di detenzione al Sant’Anna di Modena, la carpigiana Catia Caliti

Problemi di liquidità per Spazio Sei
2017-06-14

Sono preoccupati gli ottanta dipendenti dell’azienda carpigiana Spazio Sei...

Incendio di un cumulo di materiale plastico a Tred Carpi in via Remesina Esterna
2017-06-07

Questa notte intorno all'una i Vigili del Fuoco sono intervenuti in via Remesina Esterna 27, ...

Grazie per il servizio svolto!
2017-06-15

Una vita, la loro, spesa in Comune. Due donne impegnate in favore dei più deboli. Per

Per Benevento - Carpi nessun maxischermo in Piazza
2017-06-07

In questi giorni Comune e Carpi F.C. 1909 hanno vagliato ogni possibilità per potere insta...

Sacro Cuore, una scuola, due lingue
2017-06-16

All’Istituto Sacro Cuore, l’inglese non è tanto una lingua da imparare o una m...

Enrico Fieni lascia il Carroccio
2017-06-21

Dal 20 di giugno, Enrico Fieni non è più un membro del partito del...